INCREDIBILE ITALIA ! - Priorità Vitali

Vai ai contenuti

Menu principale:

INCREDIBILE ITALIA !

Articoli

INCREDIBILE  ITALIA!
di
Antonello Tedde


Nel nostro stupefacente Paese avvengono delle cose incredibili, ma ci hanno talmente condizionato  che non ci facciamo più caso.
La questione della nuova Legge Elettorale è un esempio di “cose incredibili”.
Renzi aveva detto che l’avrebbe risolta in pochi giorni, così non è stato. Si è dovuto accordare con una parte dell’opposizione non perché “le regole devono essere condivise da tutti” ( concetto bellissimo ed altamente democratico), ma perché la maggioranza  a sostegno del suo governo non avrebbe approvato la nuova Legge che aveva in mente. Però la furbata non ha funzionato perché Renzi ha rischiato di perdere la sua maggioranza di governo. Probabilmente si è ulteriormente  convinto che l’impostazione data all’ Italicum é quella giusta perché elimina qualunque possibilità di opposizione, interna ed esterna, alla volontà del partito. Questo, Berlusconi lo aveva capito da un pezzo.   
A questo punto “il più giovane capo di governo  europeo”  ha eseguito una funambolesca acrobazia, poco in linea con l’immagine pubblica che si è costruita, ed ha deciso di accontentare le sue due maggioranze approvando una Legge Elettorale per la Camera dei Deputati e rimandando ad un futuro non ben definito la Legge Elettorale per il Senato.
L’ enfant prodige non ha fatto una piega : “ Tanto il Senato dobbiamo abolirlo”. Come dire : “Non state a rompere le scatole, cambio la Costituzione ed il gioco è fatto”.
Veramente stupefacente : approviamo subito una Legge che non serve a nulla perché quando/se cambieremo tutto il resto la legge diventerà utile e giusta.
Ci si chiede perché approvare con tanta urgenza una legge concepita in maniera così innaturale.
La risposta è, da una parte la necessità per Renzi di non “perdere la faccia” ( se non porta avanti la riforma elettorale che doveva risolvere schioccando le dita perde molta della sua credibilità, già un pò in bilico) dall’altra la pressante esigenza della rimessa in vigore del Porcellum, riveduto per essere ancora più Porcellum, che è una priorità assoluta per mantenere in piedi il sistema politico che a parole si vorrebbe rottamare,  ma che fa molto comodo sia al PD che a FI.
Stanno cercando di farci credere che la Legge Elettorale è importante, ma solo per garantire la governabilità.
Stanno cercando di nascondere che tutto il sistema politico è determinato dalla Legge Elettorale. Stanno cercando di farci dimenticare che lo strumento che ha trasformato la Prima Repubblica nella Seconda Repubblica è stato la Legge elettorale presentata da Mattarella, che ha inventato le coalizioni pre-elettorali e conseguentemente il bipolarismo e tutto quello che ne è seguito permettendo a Forza Italia e al Partito Democratico, con i vari nomi che hanno assunto nel corso di venti anni, di spartirsi il potere ( dieci anni all’una e dieci anni all’altro) portando l’Italia al bel risultato che possiamo ammirare : disoccupazione, povertà, suicidi di cittadini portati alla disperazione, smantellamento e distruzione del tessuto produttivo e sociale, messa in liquidazione dello Stato sotto il nome di “privatizzazioni”.
La legge elettorale è già stata modificata dalla Consulta che ha bollato di incostituzionalità la legge Calderoli ed ha messo in vigore una legge con proporzionale puro, senza sbarramenti e senza premi di maggioranza e con la possibilità di esprimere una preferenza. Forse proprio quello che ci vuole in questo momento “per mandare a casa”, “per rottamare” la classe politica incompetente e incapace che nessuno sopporta più. Chiaro che chi sta in Parlamento non vuole perdere la poltrona e da qui l’urgenza di varare un’altra  “nuova” legge elettorale.


8 Marzo 2014

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu